27SET2015
PIAZZA DEL BARATTO e Bookcrossing


Domenica 27 settembre 2015, ore 10.30 / 13.00
Centro Polifunzionale Futura, nel Parco 2 Giugno Bari, ingresso da via della Resistenza

Porta i tuoi libri, cd, dvd, giornalini, giocattoli, vestiti, elettrodomestici,
e tutto ciò che vuoi e scambia con ciò che desideri: È GRATIS!

Evento speciale di settembre: "Baratta-culture”


Ci respinge la terra
e ci costringe nell’ultimo varco
ci spogliamo dalle membra per poter passare.
Ci spreme la terra.
Magari fossimo il suo grano
per morire e
Rinascere.
Magari fosse madre nostra
Perché abbia pietà di noi.
Magari fossimo dipinti sulle rocce,
che il nostro sogno porterà,
come specchi.
Abbiamo visto i volti
Di chi verrà assassinato
Dall’ultimo di noi,
in difesa dell’anima!
Abbiamo pianto sulle feste
dei loro bambini.
Abbiamo visto i volti
di chi lancerà i nostri bambini
dalle finestre di questo ultimo spazio.
Specchi che la nostra stella appenderà!
Dove andremo dopo le ultime frontiere?
Dove voleranno le rondini dopo l’ultimo cielo?
E dove dormiranno gli alberi dopo l’ultimo
respiro d’aria?
Scriveremo i nostri nomi
Con vapore scarlatto,
interromperemo il canto,
perché lo completi la nostra carne lacerata.
Qui moriremo,
qui nell’ultimo passaggio,
qui o forse qui,
pianterà i suoi olivi il nostro sangue.

Mahmoud Darwish – La terra è stufa di noi


Dopo la pausa estiva torna il mensile appuntamento con la “Piazza del Baratto”, che si terrà, come ogni mese, l'ultima domenica, il 27 settembre, dalle ore 10.30 alle 13.00 a Bari: Centro Polifunzionale Futura, nel Parco 2 Giugno, ingresso da via della Resistenza.

Oltre al baratto dei soliti oggetti, ognuno potrà portare oggetti provenienti da altre nazioni, magari accumulati in anni di viaggio, oggetti che possano raccontare qualcosa dei popoli che rappresentano e che favoriscano lo scambio culturale.
Come sempre, il filo conduttore dell’evento è il baratto di oggetti di ogni tipo, con un occhio al rispetto dell’ambiente e all’evitare sprechi derivanti da uno stile di vita consumistico, nel segno del riciclo/riuso di cose per alcuni inutili, per altri preziose.
Oggetti che hanno in sé una storia, che raccontano vite ed esperienze e per questo capaci di trasmettere emozioni.

All'interno della Piazza si rinnova poi l'appuntamento col bookcrossing, con uno specifico banchetto dedicato ai libri che passano da un lettore all'altro in pieno anomimato, iniziativa ormai consolidata che lega la passione per la lettura al desiderio di condividere risorse e saperi. Perché per ogni libro che gira, c’è un’idea nuova che nasce.

Parteciperà all'evento anche ‘Avanzi Popolo’, il progetto finanziato dalla Regione Puglia, (nell’ambito del bando Puglia Capitale Sociale) che da quasi un anno sta attivando una serie di iniziative incentrate sulla lotta allo spreco di cibo. Per l’occasione chiunque potrà donare cibo da destinare alle famiglie bisognose della città, preferendo quei prodotti prossimi alla scadenza o destinati a non essere consumati. Gli alimenti che potranno essere raccolti sono solo i seguenti: bevande, biscotti, merendine, dolciumi, latte, yogurt, olio, pasta, riso, prodotti per l'infanzia, formaggi, scatolame (pelati, legumi, condiriso, carne, tonno), zucchero, farina, frutta e verdura.

Ma la collaborazione con le associazioni non si ferma qui per questo mese! All'interno della Piazza ci sarà anche un banchetto di Amnesty International, un'organizzazione non governativa indipendente che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale e che svolge attività di ricerca e azione finalizzate a prevenire ed eliminare gravi abusi dei diritti umani. 

==========================================================
La "Piazza del Baratto" è aperta a tutti i cittadini, la partecipazione è gratuita. L'iniziativa ha lo scopo di riprendere una pratica antichissima e ancora oggi molto diffusa in diversi paesi nel mondo, secondo la quale le persone, non possedendo denaro scambiano I propri beni attribuendo agli stessi un valore che prescinde da quello economico e che è legato alla sfera dei ricordi, dell’utilità e delle qualità intrinseche dell'oggetto. La "Piazza del Baratto" è aperta a tutti i cittadini; la partecipazione è gratuita. I partecipanti al baratto possono presentarsi al mercatino provvisti di uno o più oggetti da scambiare. Essi possono essere barattati con altri oggetti disponibili al momento della trattativa. Naturalmente, il baratto avviene solo se entrambe le parti trovano un punto di accordo. Buona regola è quella di portare con sé oggetti in buono stato di conservazione e funzionanti.

Perché la "Piazza del Baratto"? Perché è necessario educare i giovani ad un consumo consapevole, che li spinga a guardare a scelte diverse, responsabili e di lungo periodo, di cura e rispetto per l'ambiente. L'obiettivo è far comprendere che ogni acquisto determina delle scelte socio-economiche globali e che spesso gli acquisti più innocui contribuiscono allo sfruttamento del lavoro minorile e all'armamento di popoli in guerra. Perché occorre educare tutti alla salvaguardia dell'ambiente. Oggetti scarsamente utilizzati si accumulano spesso negli sgabuzzini in attesa che qualcuno li utilizzi, oppure finiscono per essere abbandonati in un cassonetto dell’immondizia, alimentando gli inceneritori di plastica che liberano sostanze inquinanti e nocive per la salute. Ma questi oggetti, inutili per qualcuno, possono invece risultare utilissimi a qualcun altro: è questa la magia del baratto!

Info: Gruppo consumo critico Adirt - 328.2514906 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pagina Facebook Piazza del Baratto Bari: https://www.facebook.com/piazzadelbarattobari?ref=aymt_homepage_panel

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o per modificare le impostazioni clicca su Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.