26APR2015
Domenica 26 aprile 2015 ore 10.30 / 13.00

La PIAZZA DEL BARATTO promuove la lotta allo spreco alimentare
Centro Polifunzionale Futura, nel Parco 2 Giugno Bari, ingresso da via della Resistenza

"Una mela al giorno toglie lo spreco di torno"

Ritorna l’appuntamento mensile con la Piazza del Baratto, che vede protagonista una pratica antichissima e ancora oggi molto diffusa in diversi paesi nel mondo: scambiare oggetti attribuendo agli stessi un valore che prescinde da quello economico e che è legato alla sfera dei ricordi e dell’utilità dell’oggetto.
A questa giornata di scambio parteciperà anche ‘Avanzi Popolo’, il progetto finanziato dalla Regione Puglia, (nell’ambito del bando Puglia Capitale Sociale) che da quasi un anno sta attivando una serie di iniziative incentrate sulla lotta allo spreco di cibo. Per l’occasione chiunque potrà donare cibo da destinare alle famiglie bisognose della città, preferendo quei prodotti prossimi alla scadenza o destinati a non essere consumati. In cambio lo staff di Avanzi Popolo donerà le tovagliette personalizzate che descrivono le modalità con cui poter essere parte del cambiamento che il progetto vuole innescare.
Gli alimenti che potranno essere raccolti sono solo i seguenti: bevande, biscotti, merendine, dolciumi, latte, yogurt, olio, pasta, riso, prodotti per l'infanzia, formaggi, scatolame (pelati, legumi, condiriso, carne, tonno), zucchero, farina, frutta e verdura.

Anche il laboratorio per bambini dell'associazione Futura riguarderà il baratto e si terrà nell’area esterna durante la nostra Piazza che avrà luogo con le solite modalità.

La partecipazione è gratuita. I partecipanti possono portare uno o più oggetti da scambiare e barattarli con altri oggetti disponibili. Naturalmente, il baratto avviene solo se entrambe le parti trovano un punto di accordo. Buona regola è quella di portare con sé oggetti in buono stato di conservazione e funzionanti. Non si barattano alimenti e animali e il denaro è assolutamente bandito.

Vogliamo promuovere un consumo consapevole, responsabile e rispettoso dell’ambiente. Oggetti scarsamente utilizzati si accumulano spesso negli sgabuzzini in attesa che qualcuno li utilizzi, oppure finiscono per essere abbandonati in un cassonetto dell’immondizia, alimentando gli inceneritori di plastica che liberano sostanze inquinanti e nocive per la salute. Ma questi oggetti, inutili per qualcuno, possono invece risultare utilissimi a qualcun altro: è questa la magia del baratto.

Info: Gruppo consumo critico Adirt - 328.2514906 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o per modificare le impostazioni clicca su Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.